La storia della Famiglia Klauß - Kürschner

La Famiglia Klauß ha le sue origini a Bolzano (Sud Tirolo – Alto Adige), dove il nome Klauß appare per la prima volta su una lapide nel 1358. Dal 1526 i Klauß sono insediati a Mauthen ; dalla fine del XVII secolo i Klauß sono stati dapprima affittuari ereditari, dopo di che proprietari dei vasti poderi del Passo di Monte Croce (Plöcken).

In qualitá di proprietari dovevano provvedere alla manutenzione della strada ed in inverno tenerla pulita dalla neve; potevano però d’altra parte pretendere un pedaggio da parte di chi utilizzava la strada. I guadagni derivati dai pedaggi e dalla gestione della malga (Alm) permisero loro di raggiungere un certo benessere.

Nel 1776 Franz Klauß, nato nel 1743, axquisí il possesso del podere cosiddetto “Kürschner” a Kötschach. E’documentato che la casa Kürschner fu costruita giá nel 1640; il nome della casa deriva dal mestiere dei conciatori di pelle (Kürschner = conciatore di pelle), mestiere che viene praticato in casa Kürschner fino al 1870. Da allora è stato tramendato sempre il nome Kürschner.

Nel 1803 la Famiglia Klauß Kürschner inizió un’attivitá di produzione di birra, che andó avanti fino al 1905. Nello stesso periodo avvió anche una trattoria.

Dal 1843 Franz Klauß II ingrandí e modernizzó la birreria. Di tale ristruttarazione ne è testimonianza un progetto dell’architetto Rossbacher.

...in cui la casa subì la distruzione a causa di un incendio che danneggió l’intera Kötschach. Dal 1852 al 1888 presso la casa Kürschner ci fu anche una rivendita di alimentari. Per avviare tale attivitá era necessario il rilascio di una licenza da parte dell’Autoritá statale. Per ottenere tale licenza era peré necessario un “Certificato di moralitá” del parroco del paese; dopo la Rivoluzione del 1848 la Chiesa cattolica aveva infatti rivestito un ruolo molto importante nell’ambito della gerarchia statale in Austria. Questo certificato del Parroco Ferdinand M. Schwarz è stato conservato e questo lo si vuole qui citare perché si tratta di un documento originale risalente a quel periodo:

“Certificato di moralitá. Si conferma con il presente che il signor Franz Klauß, di stabili e birreria possessore al n. 72 in Kötschach, con i suoi solidi principi di vita come pure attraverso il suo alto rispetto dei doveri religiosi ha determinato la piú piena soddisfazione del parroco del paese e quindi si rilascia questo Certificato ai fini dell’ottenimento della licenza per l’esercizio dall’attività alimentare”.

Il Parroco di S. Maria, Kötschach, il 24 Aprile 1854.
Don Ferdinand Mra. Schwarz

Nel 1888 il figlio Alois Klauß si trasferi con la licenza sulla Piazza Centrale, dove apri un negozio alimentare. Questo era il primo passo nella creazione dell’odierna catena di negozi gestita dalla famiglia Adolf Klauß.

Giá nella seconda metá del XIX secolo i primi scalatori cominciarono a frequentare il Gailtal (valle della Gail). Ció era l’inizio del turismo in questa provincia. In varie guide di questo periodo è stata citata con grandi referenze la trattoria Kürschner. Soprattutto la “Kürschnerin” (la signora) aveva una buona fama come cuoca. Venivano sottolineati i buoni prezzi del ristorante ma anche dell’alloggio, che peró salivano parallelamente alla crescita del turismo.

Con il secondo grande incendio a Kötschach, l’8 luglio 1902, è stata quasi totalmente distrutta anche la casa Kürschner. Incredibilmente si è salvata e conservata l’immagine sacre “Maria Schnee” (Maria Neve), che si trovava in casa.

Negli anni dopo l’incendio la casa fu ricostruita (adesso con il primo e il secondo piano), e nel periodo prima della Prima Guerra mondiale cominció il vero turismo a Kötschach, che allora veniva soprannominato “il piú bel paese della Carinzia” ed era un amato luogo di refrigerio d’estate per gli abitanti delle cittá.

Nel 1905 la licenza della birreria trasferita alla birreria Gösser.

Dopo la fine della Seconda Guerra mondiale la trattoria Kürschner ospitó per un periodo (1945-46) gli occupanti inglese. I danni causati dai soldati, che ammontavano a 94.603 scellini (per quel tempo una somma enorme), erano tali che bisognava rinnovare i locali. Grazie ai seppur pochi ospiti che frequentavano la casa ed all’ospitalitá concessa ai bambini piú poveri, per i quali la casa Kürschner fungeva da centro vancanze, inizió a riprendere fiato l’attivitá e dal 1948 essa si trasformó in albergo-pensione.

Nel 1960 gli sposi Walter e Margit Klauß ereditarono l’albergo. In quel periodo ci furono alcuni cambiamenti molto improtanti.
Nel 1964 fu costruito la parte riservata alla cura del corpo ed alla salute in generale e venne inaugurata dal Primo Ministro Dr Josef Klaus, originario di Mauthen. Da allora in poi si diede sempre piu importanza allo sviluppo quale centro di cura. Negli anni seguenti ci furono altri cambiamenti e rinnovamenti della casa (sale da pranzo, camere, appartamenti etc.) Nel 1976 la Famiglia Klauß acquistó l’edificio sede del vecchio Municipio.

In questi 230 anni, a partire dal primo acquisto della casa Kürschner fatto dalla Famiglia Klauß, ci hanno vissuto e lavorato ben sei generazioni che con sacrificio, deligenza e fatica hanno fatto della casa quello che oggi è e rappresenta.

Tutti quanti hanno lasciato la propria impronta e il legame con il passato, testimoniato da vecchi quadri, mobili antichi e stanze, dá alla casa la sua particolare atmosfera.

Oggi la Famiglia Klauß, arrivata alla settima generazione, conduce l’azienda nel segno dei loro antenati.

Dal 1. gennaio 1986 Barbar Klauß porta avanti l’azienda dei suoi genitori. Altre migliorie e ammodernamenti sono stati realizzati, come ad esempio nel 1989/90 la costruzione della piscina e della parte “Wellness” e la ristrutturazione di alcune camere. Negli anni successivi lo “standard” dell’albergo è andato migliorando e si è investito nei reparti “salute, beauty, e wellness”.

Grazie al maggior numero ed alla migliore qualitá di servizi offerti, l’albergo, da locale tipicamente stagionale, è diventato oggi hotel aperto tutti i periodi dell’anno.

Negli ultimi anni l’albergo Kürschner si è guadagnato diversi riconoscimenti per meriti raggiunti nel campo della salvaguardia dell’ambiente:

1989 Österreichischer Umweltpreis,
1991 Umweltpreis der Girozentrale,
1992 Kärntner Umweltpreis,
1992 Int. Umweltauszeichnung des DRV-come unico albergo al mondo, per ora
1993 hogast-Umweltpreis
1998 Österreichisches Umweltzeichen für Tourismus, come primo hotel a 4 stelle in Carinzia.

Nel 1999 é stato possibile realizzare il collegamento alla rete fognaria di Kötschach, è stata rinnovata la terrazza e sono stati realizzati accorgimenti per migliorare il traffico lungo la via d’accesso.

Nel periodo 1999/2000 c’è stato una ristrutturazione delle camere al terzo piano con la creazione delle cosiddette camere “Cellon” ed una risistemazione dei parcheggi esterni e del cortile.

Nell’ autunno 2000 si segnala il raficimento del “Kinderland” (angolo giochi per i bambini), rinnovamento dei locali “Kaminzimmer” e “Biedermaierzimmer” (stanza con caminetto e locale in stile Liberty per il relax e passatempo).

Nel dicembre 2000, infine, si realizza l’allacciamento alla rete centralizzata per la fornitura dei servizi di riscaldamento di Kötschach Mauthen.

2001 ristrutturazione della sala “Stüberl”
2002 apertura del nostro bar
2002/2003 riorganizzazione dei giardini
2003 acquisto della Kaessn (capanna)
2004 innovamento delle camere al quarto ed al secondo piano
2004 ampliamento delle parti “Fitness, riposo e piscina”
2004 piantagione della vigna
2004 costruzione del mulino
2005 ristrutturazione della sala da pranzo
2006 riorganizzazione dei giardini terzo parte
2007 ampliamento delle parti sala di riposa
2008 sauna finlandese e terrazza

2009 ristrutturazione dei soggiorni "Kaminzimmer" e "Biedermeierzimmer"

2010 ampliamento dei diversi bagni nel centro benessere

2012 riorganizzazione della sala da pranzo

2013 e 2014 ristrutturazione di diverse camere

2015 Venduto al AV Hotel GmbH

 

Richiesta Vacanze senza impegno
Arrivo :
Partenza :
.

Virtueller Rundgang

www.bahnhofshuttle.at